Trasporti: Pastorelli (PSI), intervenire subito sulla Galleria Tescino per salvaguardare la salute dei cittadini

Trasporti: Pastorelli (PSI), intervenire subito sulla Galleria Tescino per salvaguardare la salute dei cittadini

Roma, 24 aprile 2014 – “Si deve intervenire immediatamente per salvaguardare la salute dei cittadini e dei lavoratori attraverso una reale azione di bonifica della Galleria Tescino”. E’ la richiesta che il deputato del PSI, Oreste Pastorelli, ha formulato ai ministri delle Infrastrutture e dell’Ambiente in un’interrogazione parlamentare durante il “question time”. Il riferimento è alla galleria situata sulla strada statale 79-bis Ternana che collega Rieti a Terni che, a seguito di alcune analisi commissionate dalla Procura di Terni, è risultata esposta all’azione inquinante di sostanze tossiche pericolosissime come il cromo esavalente, manganese, alluminio e nitrati provenienti dalla sovrastante discarica della Acciai Speciali Terni S.p.a.

“Una situazione inaccettabile che ha portato l’Agenzia regionale umbra per la protezione ambientale a chiedere alla Accia Speciali Terni e all’Anas di mettere in sicurezza la galleria, senza ottenere risposte concrete”, spiega Pastorelli. “Per questo – conclude – ho portato la questione nelle aule parlamentari per chiedere ai ministeri competenti di avviare le dovute azioni di verifica, gestione e coordinamento degli interventi di bonifica della galleria”.

Imprese: Pastorelli (PSI), aumentare il limite del 20% ai contratti a tempo determinato

Imprese: Pastorelli (PSI), aumentare il limite del 20% ai contratti a tempo determinato

Roma, 23 aprile 2014 – “Un intervento dovuto in appoggio ai bisogni della piccola e media imprenditoria. Ho chiesto e ottenuto un impegno da parte del governo ad adottare eventuali modifiche normative volte a rivedere il limite massimo di contratti a tempo determinato stipulabili dalle piccole e medie imprese”. Così il deputato del PSI, Oreste Pastorelli, ha commentato l’approvazione dell’ordine del giorno da lui stesso presentato al governo per chiedere la modifica dell’art. 1, 1° comma del D.L. 34/14.

“Il limite precedentemente fissato al 20 per cento risultava adatto per realtà produttive più grandi come tutela del lavoro, ma penalizzante per le piccole imprese che faticano a sopravvivere”, ha spiegato Pastorelli sottolineando che “con il mio intervento ho spinto il Governo a prendere un impegno importante a valutare gli effetti applicativi della disposizione richiamata in premessa al fine di adottare eventuali modifiche che permetterebbero a un gran numero di datori di lavoro, e quindi di lavoratori, di concludere contratti a tempo determinato, favorendo la creazione di posti di lavoro e la crescita dell’economia”.

Giornata della Terra: Pastorelli (PSI), ecologia motore di una nuova economia

Giornata della Terra: Pastorelli (PSI), ecologia motore di una nuova economia

Roma, 22 aprile 2014 – “Oggi è una giornata di riflessione sull’ambiente e sul rispetto verso l’ecosistema del nostro Pianeta. Sicuramente, in una giornata come questa, è importante capire e riconoscere chi porta davvero avanti un’agenda ecologica e chi no”. Così il deputato socialista Oreste Pastorelli in occasione della Giornata della Terra proclamata 43 anni fa dalle Nazioni Unite e, oggi, celebrata in 192 paesi del mondo.

Read More

Agricoltura: Pastorelli (PSI), salvare il grano Biancòla significa preservare il territorio

Agricoltura: Pastorelli (PSI), salvare il grano Biancòla significa preservare il territorio

Rieti, 22 aprile 2014 – “Salvare la varietà di grano Biancòla, significa preservare il territorio attraverso una produzione di qualità”. Lo ha detto il deputato del PSI, Oreste Pastorelli, commentando l’iniziativa della Pro Loco di Fiamignano (RI) impegnata nel recupero della varietà di grano attraverso l’inserimento della Biancòla nella categoria vegetali di interesse agrario a rischio estinzione genetica. “Un’iniziativa che coglie in pieno l’importanza della ricchezza del nostro suolo e dei suoi prodotti come linfa attraverso cui far fioriere una nuova economia fondata sull’ambiente, la produzione enogastronomica di qualità e un alto standard di vita”.

Dichiarazione di voto 17 aprile 2014: Pastorelli (PSI) su Sistema nazionale per protezione ambiente

Dichiarazione di voto 17 aprile 2014: Pastorelli (PSI) su Sistema nazionale per protezione ambiente

Roma, 17 aprile 2014 – “Sin dall’inizio di questa legislatura, il tema del territorio, della sua integrità geo-morfologica e ambientale, è stato al centro del dibattito: in particolare, i parlamentari socialisti, a nome dei quali parlo in questo momento, si sono impegnati con determinazione in ordine alle problematiche ambientali ed ecologiche che da anni affliggono questo Paese. Le calamità naturali verificatesi in questi ultimi anni su tutto il territorio nazionale, l’elevata densità abitativa, la mancanza di una rete di controlli sistemici e coordinati in materia di inquinamento derivante dalle attività industriali in esso presenti, ci consegnano un quadro fortemente critico se non drammatico”. Così il deputato del Psi, Oreste Pastorelli, durante le dichiarazioni di voto sulle proposte di legge in merito all’istituzione del Sistema nazionale a rete per la protezione dell’ambiente e disciplina dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale.

“Un quadro – continua – rispetto al quale i problemi del dissesto idrogeologico e dell’inquinamento ambientale si pongono come inevitabili conseguenze. Come più volte da me segnalato, anche in sede di sindacato ispettivo, la salubrità dei territori, la loro messa in sicurezza, il loro utilizzo razionale e coscienzioso, sono tutti obiettivi raggiungibili soltanto attraverso un complesso di misure a medio e lungo termine. In tal senso la ricerca, la conoscenza tecnico-scientifica dei territori e delle complessità di questi, è il punto di partenza di un lungo percorso verso il recupero e la tutela del nostro paesaggio, come peraltro la nostra Costituzione ci impone di fare. L’istituzione di un Sistema nazionale di coordinamento delle agenzie regionali, così come l’implementazione delle funzioni di monitoraggio e ricerca dell’ISPRA costituisce, dunque, quella valorizzazione della ricerca di cui il Paese aveva bisogno da tempo”.

“La realizzazione – aggiunge Pastorelli – di un sistema coordinato di analisi e studio delle peculiarità del territorio nazionale rappresenta, infatti, l’unica via di uscita da quella «logica dell’emergenza» alla quale siamo rimasti legati per troppo tempo. La prevenzione passa attraverso la conoscenza, la cura e la valorizzazione «quotidiana» del suolo, ed è questa direzione intrapresa dal disegno di legge che ci accingiamo a votare. Ma occorre anche avvertire che quello di oggi rischia di essere un passo in avanti «sterile», se non accompagnato da una serie di politiche che tutelino a 360 gradi il territorio, considerandolo una fonte di ricchezza di tutta la collettività”.

“A tal riguardo, le proposte legislative e le altre iniziative di cui, insieme agli altri onorevoli colleghi del Partito socialista, mi sono fatto promotore sono sempre andate nella direzione di un minore consumo del suolo e della valorizzazione di una agricoltura eco-sostenibile, come strumento di salvaguardia del territorio sotto il profilo della sua integrità ambientale e idrogeologica. Ci si augura, quindi, che su tali disegni, come su altri analoghi presentati dalle altre forze politiche, si concentri l’attenzione di quest’Aula, essendo in gioco, lo stesso futuro delle prossime generazioni. Il presente disegno di legge, rispetto al quale esprimo un convinto voto favorevole, è dunque un primo passo verso la comprensione e la risoluzione dei complessi problemi legati all’ambiente, essendo ancora necessario un grande sforzo di questo Parlamento circa il riconoscimento del valore strategico dell’agricoltura come presidio del territorio”, conclude.

Riordino agenzie ambientali: Pastorelli (PSI), finalmente la tutela dell’ambiente al centro dell’azione legislativa

Riordino agenzie ambientali: Pastorelli (PSI), finalmente la tutela dell’ambiente al centro dell’azione legislativa

Roma, 17 aprile 2014 – “Finalmente la tutela dell’ambiente viene messa al centro dell’azione legislativa”. Oreste Pastorelli, deputato del PSI e membro della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori pubblici ha commentato con entusiasmo l’approvazione alla Camera del testo unificato su Agenzie ambientali e Ispra, l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale.

“Il riordino delle agenzie per la protezione dell’ ambiente e l’ istituzione di un Sistema nazionale per rafforzare i controlli ambientali in Italia è la conditio sine qua non per avviare un intervento organico volto a favorire la nascita di una nuova economia fondata sull’ambiente”. Pastorelli ha, infatti, ricordato come “la green economy rappresenta una strada sostenibile per uscire dalla crisi e promuovere il lavoro come attestano i dati diffusi da InfoJobs”.

“Inoltre –continua Pastorelli- è importante che il governo abbia accolto il mio ordine del giorno impegnandosi a far si che le Agenzie ambientali regionali possano esercitare le proprie funzioni nel rispetto del principio di leale collaborazione con gli enti locali”.

L’esponente socialista ha ricordato, infatti, “il ruolo che gli enti locali giocano nell’opera di raccordo con il territorio”. “Infine sono lieto che sia stata accolta la mia risoluzione affinché siano escluse dai vincoli previsti dal Patto di stabilità interno tutte le spese volte a finanziare interventi di contrasto al dissesto idrogeologico”.

Sanità: Pastorelli (PSI), il linfedema è una malattia e non un problema estetico il Ministero intervenga

Sanità: Pastorelli (PSI), il linfedema è una malattia e non un problema estetico il Ministero intervenga

Roma, 17 aprile 2014 – Il deputato socialista Oreste Pastorelli ha incontrato questa mattina i rappresentati dell’Associazione Sos Linfedema. All’incontro che è stato organizzato dalla responsabile del Terzo Settore del Psi, Barbara La Rosa al fine di attivare iniziative concrete per l’approvazione “dell’Atto d’indirizzo del Ministero della Salute sul linfedema e lipedema, hanno partecipato Sandro Michelini, Responsabile del reparto di riabilitazione dell’ospedale San Giovanni Battista di Roma, Presidente della società europea di Linfologia e membro del comitato esecutivo della Società Internazionale di Linfologie Nunzia Tramparulo, referente del Lazio. Read More

Ecopatente: Pastorelli (PSI), passo in avanti che ci rende un paese più civile

Ecopatente: Pastorelli (PSI), passo in avanti che ci rende un paese più civile

Roma, 11 aprile 2014 – “L’ecopatente offre una garanzia: chi la possiede guida nella giusta direzione, quella del rispetto dell’ambiente, della mobilità sostenibile e della sicurezza sulle strade”. Oreste Pastorelli, deputato del PSI, ha commentato così il successo dell’iniziativa “Ecopatente”, ideata e gestita a partire dal 2009 da Cse Italia Srl e promossa da Legambiente onlus, con il patrocinio del ministero dei Trasporti e dell’Ambiente.

“L’idea di offrire dei corsi, a istruttori come a patentandi, che insegnino uno stile di guida più rispettoso dell’ambiente, capace di abbattere il consumo di carburante rappresenta un passo avanti che ci rende un paese più civile e cosciente”. In Italia sono più di 5mila gli ecopatentati e l’iniziativa, giunta alla quinta edizione, ha visto ad oggi l’adesione di 1200 autoscuole.

“E’ importante che si coinvolgano ora le scuole secondarie di secondo grado garantendo a chi segue i corsi l’ottenimento di crediti formativi. Garantire una formazione specifica alle giovani generazioni – conclude Pastorelli – significa lavorare per cambiare lo stile di vita al volante e costruire un’Italia più verde e più sicura”.