Poste: Pastorelli (PSI), salvaguardare servizi piccoli comuni

Poste: Pastorelli (PSI), salvaguardare servizi piccoli comuni

Roma, 26 febbraio 2015 – “Bisogna scongiurare la chiusura e la riduzione degli orari di apertura degli uffici postali nei piccoli comuni, previste dal nuovo piano industriale di Poste italiane”. Questo il contenuto dell’interrogazione a risposta scritta, indirizzata ai ministri delle Infrastrutture, dell’Economia e dello Sviluppo economico, presentata dai deputati socialisti Oreste Pastorelli e Pia Locatelli e da Alessandro Furnari, Tommaso Currò e Ivan Catalano del gruppo Misto. Il piano, si legge nell’interrogazione, prevede sia la chiusura di 455 uffici postali periferici, sia la riduzione dell’orario di apertura per altri 610 uffici, che in molti casi resteranno aperti soltanto tre giorni a settimana invece di sei.

“Una razionalizzazione di questo tipo, non solo penalizzerà la fornitura di un servizio universale, ma arrecherà gravi disagi ai cittadini che vivono in aree rurali, montane e in piccole isole” commenta Pastorelli. “I servizi nelle realtà minori vanno salvaguardati per non incidere negativamente su esigenze e abitudini di migliaia di correntisti e risparmiatori che si servono da sempre degli uffici postali di zona, senza trascurare le mille difficoltà a cui andrebbero incontro anziani e disabili”, conclude l’esponente socialista.

[share title=”Condividi su:” socials=”facebook, twitter, google, bookmark” class=”” ]

Ilva: Pastorelli (PSI), priorità a salute, ambiente, sicurezza e lavoro

Ilva: Pastorelli (PSI), priorità a salute, ambiente, sicurezza e lavoro

Roma, 25 febbraio 2015 –  “Il pacchetto di misure sull’Ilva, così come integrato dagli emendamenti approvati in Senato, rappresenta uno strumento importante che permetterà non solo la prosecuzione delle attività industriali dell’acciaieria tarantina, ma che contribuirà anche al risollevamento di un intero territorio, il cui tessuto economico-sociale è fortemente sofferente”. Così il deputato Psi Oreste Pastorelli nel suo intervento in aula alla Camera, durante la discussione del disegno di legge di conversione del dl 1/2015. “La direzione intrapresa – continua l’esponente socialista – è quella giusta. Solo attraverso politiche tempestive – e tra loro coordinate – è possibile coniugare in modo efficace ambiente, lavoro e salute, e quindi restare competitivi in Europa e nel resto del mondo”. Pastorelli sottolinea che “il governo con questo decreto, da un lato, ha messo in campo una serie di strumenti giuridici per il riavvio e la prosecuzione, in condizioni di maggiore sicurezza e salubrità rispetto al passato, delle attività industriali dell’Ilva, mentre dall’altro ha individuato, con riferimento al territorio interessato dalla presenza di questo stabilimento, le risorse e gli obiettivi da perseguire nel campo della ricerca scientifica onco-ematologica. Invito, dunque, ad adottare questa prospettiva nell’esame di un provvedimento del governo, il quale costituisce una risposta ben articolata al problema Ilva, alla quale dovranno seguire, necessariamente, ulteriori interventi”, conclude il parlamentare del Psi.

[share title=”Condividi su:” socials=”facebook, twitter, google, bookmark” class=”” ]

Ex OPG a Palombara Sabina: Pastorelli (PSI), coinvolgere nelle scelte gli enti locali

Ex OPG a Palombara Sabina: Pastorelli (PSI), coinvolgere nelle scelte gli enti locali

Roma, 25 febbraio 2015 – L’onorevole Oreste Pastorelli, venuto a conoscenza della possibilità che l’ospedale pubblico SS. Salvatore di Palombara Sabina possa, seppur in via provvisoria, essere trasformato in struttura ad uso ex OPG (Ospedale psichiatrico giudiziario) ha presentato una interrogazione parlamentare rivolta ai ministri della Salute, dell’Economia e della Giustizia con la quale ha richiesto chiarimenti circa l’opportunità di tale decisione.  

“Le autorità comunali e locali di Palombara Sabina non sono state minimamente interpellate in merito a tale iniziativa” sottolinea Pastorelli che rileva anche come tale strutturaospedaliera sia sita in pieno centro cittadino e in prossimità della scuola materna comunale. “La scelta del sito andrebbe a violare le norme del DPCM 1/4/2008 in materia di ubicazione di strutture altamente problematiche come gli ex OPG e il programma di utilizzo delle risorse concordato tra la regione Lazio e i ministeri della Salute e dell’Economia” si legge nell’interrogazione.

[share title=”Condividi su:” socials=”facebook, twitter, google, bookmark” class=”” ]

PSI Veneto: lunedì Direzione Regionale con l’on. Pastorelli

PSI Veneto: lunedì Direzione Regionale con l’on. Pastorelli

Roma, 25 febbraio 2015 – Lunedì prossimo, 2 marzo 2015, è in programma la Direzione del PSI Veneto. L’appuntamento, convocato dal coordinatore regionale Giovanni Giribuola, è per le ore 17 presso la sede di Marghera (VE). All’ordine del giorno ci saranno le Elezioni Regionali e le determinazioni conseguenti. Ai lavori parteciperà il deputato del PSI on. Oreste Pastorelli.

[share title=”Condividi su:” socials=”facebook, twitter, google, bookmark” class=”” ]

Pertini: Pastorelli (PSI), la nostra storia

Pertini: Pastorelli (PSI), la nostra storia

Roma, 24 febbraio 2015 – “Venticinque anni fa moriva un uomo, un politico leale, coraggioso e onesto, ma innanzitutto un socialista”. Questo il commento di Oreste Pastorelli, deputato Psi in occasione dei 25 anni dalla morte di Sandro Pertini, commemorato oggi alla Camera. “In questi anni la sua persona è sempre rimasta nel cuore degli italiani, ma si è cercato di cancellare la lunga storia del suo partito. Il compito di raccontare la nostra storia – anche con tutti i suoi chiaroscuri – spetta a noi come l’impegno a continuare a scriverne una nuova in nome degli ideali di giustizia e di libertà”. “L’insegnamento di Pertini – conclude l’esponente socialista – resta un punto di riferimento incancellabile per l’azione politica dei socialisti e di tutti i libertari”.

[share title=”Condividi su:” socials=”facebook, twitter, google, bookmark” class=”” ]

Eternit: Pastorelli (PSI), per la salute non può esserci prescrizione

Eternit: Pastorelli (PSI), per la salute non può esserci prescrizione

Roma, 23 febbraio 2015 – “Mi domando come sia possibile che al termine di un processo di tale portata e gravità sia la prescrizione a sancire la lenta sofferenza delle vittime, e il dolore dei parenti, negando il valore della battaglia all’amianto”. Così il deputato Psi, Oreste Pastorelli sulle motivazioni della sentenza della Corte di Cassazione, depositate oggi che rilevano la prescrizione del reato prima dell’inizio del processo. “Credo che in uno Stato democratico apporre una data di scadenza al diritto alla salute dei cittadini, e in particolar modo dei lavoratori, sia inaccettabile” – ha aggiunto l’esponente socialista – ricordando “il valore della lotta delle vittime dei familiari e delle persone oneste per un mondo migliore senza amianto, e senza quella sete di profitto cui sacrificare vite umane”. Pastorelli ha poi auspicato che in tempi brevi si giunga all’approvazione del disegno di legge sui reati ambientali, in esame al Senato.

Scienza: Pastorelli (PSI), una giornata per la libertà di ricerca

Scienza: Pastorelli (PSI), una giornata per la libertà di ricerca

Roma, 20 febbraio 2015 – “Riconoscere il 20 febbraio come Giornata nazionale per la libertà di ricerca scientifica, un’occasione per riflettere sul ruolo fondamentale della scienza in ogni ambito della nostra società”. Così il deputato Psi, Oreste Pastorelli, spiega il contenuto della proposta di legge presentata stamane concepita per contrastare la crescente e irrazionale ondata antiscientifica.

La scelta del giorno – il 20 febbraio – non è casuale, ma voluta perché oggi ricorre l’anniversario della morte di Luca Coscioni che “nove anni fa moriva stroncato dalla Sla, – ricorda Pastorelli – dopo aver lottato tutta la vita per la libertà di ricerca scientifica. Ritengo necessario volgere lo sguardo alla scienza con spirito laico, ossia senza pregiudizi o condizionamenti religiosi, morali o economici” ha concluso l’esponente socialista.

ASCOLTA L’INTERVISTA A RADIO RADICALE

Muos: Pastorelli (PSI), politica e cittadini vincono insieme

Muos: Pastorelli (PSI), politica e cittadini vincono insieme

Roma, 13 febbraio 2015 – “La decisione del Tar di Palermo di accogliere il ricorso del comune di Niscemi per la sospensione della realizzazione del Muos, è una grande vittoria dei cittadini, istituzioni e politica – che da anni lottano insieme per far rispettare il diritto alla salute e alla salvaguardia dell’ambiente. I socialisti sono sempre stati critici verso il sistema di radiocomunicazioni satellitare ad alta frequenza”.

Read More