Ilva: Pastorelli (PSI), verificare rifiuti sbarcati ad Augusta

Ilva: Pastorelli (PSI), verificare rifiuti sbarcati ad Augusta

Roma, 28 aprile 2015 -  “Migliaia di tonnellate di rifiuti tossici provenienti dall’Ilva, arrivati la settimana scorsa al porto di Augusta,  saranno presto smaltiti in una discarica a metà strada tra le località di Augusta e Melilli. I cittadini di questi territori, già fortemente compromessi dal punto di vista ambientale, hanno già espresso le loro preoccupazioni, così come le associazioni ambientaliste. Dopo un controllo a bordo della nave proveniente dall’acciaieria tarantina, le autorità portuali hanno consentito le operazioni di sbarco del materiale poiché ritenuto in regola. Tuttavia, secondo Legambiente Sicilia lo stoccaggio doveva essere preventivamente autorizzato dall’Arpa. Così come i rifiuti, trattandosi per la maggior parte di polveri di minerali e ossidi di ferro, dovevano essere trattati e trasportati con sistemi diversi, tutelando la salute degli addetti ai lavori con apposite protezioni. Per tali motivi chiedo al ministero dell’Ambiente quali iniziative urgenti abbia intenzione di assumere al fine di verificare la natura dei rifiuti che dovranno essere smaltiti e quali iniziative intenda adottare affinché siano rispettate tutte le norme ambientali e sanitarie”. Così Oreste Pastorelli, deputato del Psi e componente della commissione Ambiente, nell’interrogazione a risposta scritta presentata al dicastero presieduto da Gian Luca Galletti.

[share title=”Condividi su:” socials=”facebook, twitter, google, bookmark” class=”” ]

Convegno PSI a Marsala: l’intervista di Pastorelli a Canale2 (VIDEO)

Convegno PSI a Marsala: l’intervista di Pastorelli a Canale2 (VIDEO)

È andato in scena venerdì scorso a Marsala il convegno “Imu: rivedere i criteri di esenzione sui terreni agricoli”. All’evento, organizzato dai vertici trapanesi del Partito Socialista Italiano, ha partecipato Oreste Pastorelli, deputato nazionale e membro della commissione Ambiente della Camera. Al termine dell’incontro, il parlamentare socialista è stato intervistato dall’emittente siciliana Canale2.

[share title=”Condividi su:” socials=”facebook, twitter, google, bookmark” class=”” ]

Ecoreati: Pastorelli (PSI), approvare subito ddl

Ecoreati: Pastorelli (PSI), approvare subito ddl

Roma, 27 aprile 2015 – “Non è possibile attendere ancora, l’Italia aspetta da troppi anni delle norme che possano contrastare efficacemente le attività illegali delle ecomafie e tutelare al meglio la salute dei cittadini. Perdere altro tempo sarebbe un grave errore”. Lo dichiara in una nota Oreste Pastorelli, deputato del Psi e membro della commissione Ambiente. “È davvero arrivato il momento di agire. C’è, infatti, il bisogno di dare un forte segnale a livello internazionale circa la direzione che il Paese vuole intraprendere in materia di tutela dell’ambiente. Per questo il disegno di legge sugli ecoreati deve essere approvato al più presto, senza alcuna modifica del testo licenziato dal Senato. Confido – conclude il parlamentare socialista – nel lavoro della Camera dei Deputati e auspico che in un breve periodo si possa giungere finalmente all’introduzione dei reati ambientali nel codice penale”.

[share title=”Condividi su:” socials=”facebook, twitter, google, bookmark” class=”” ]

 

Poste: Pastorelli (PSI), comuni segnalino criticità a Garante Comunicazioni

Poste: Pastorelli (PSI), comuni segnalino criticità a Garante Comunicazioni

Roma, 24 aprile 2015 – “Il piano di razionalizzazione di Poste Italiane, sottoscritto dall’AgCom, penalizza fortemente i territori meno popolosi e gli abitanti dei piccoli comuni, siano essi montani, rurali o insulari. C’è, infatti, la necessità di garantire il servizio soprattutto nelle realtà più remote e disagiate. In particolare, i piccoli uffici rivestono un’importanza fondamentale nei centri dove la banda larga risulta ancora inadeguata o inefficiente. Anziani e disabili, poi, andrebbero incontro ad enormi disagi. Per questi motivi nei mesi scorsi ho presentato un’interrogazione parlamentare ai ministri delle Infrastrutture, dell’Economia e dello Sviluppo Economico affinché verifichino attentamente le conseguenze che potrebbero scaturire dal piano di Poste Italiane. Invito, dunque, i sindaci dei piccoli comuni a partecipare alla consultazione avviata dal Garante per le Comunicazioni al fine di segnalare tutte le criticità, così da garantire al meglio i servizi postali, la coesione sociale e la salvaguardia dei territori”. Lo afferma in una nota il deputato del Psi, Oreste Pastorelli.

[share title=”Condividi su:” socials=”facebook, twitter, google, bookmark” class=”” ]

 

Imu agricola: a Marsala convegno PSI su criteri esenzione

Imu agricola: a Marsala convegno PSI su criteri esenzione

Marsala, 24 aprile 2015 – È in programma per questo pomeriggio a Marsala il convegno “Imu: rivedere i criteri di esenzione sui terreni agricoli”. L’appuntamento è per le ore 16.30, presso l’hotel President della cittadina siciliana. All’evento, organizzato dal Partito Socialista Italiano, parteciperà Oreste Pastorelli, deputato nazionale e membro della commissione Ambiente della Camera. Pastorelli illustrerà le caratteristiche dell’imposta e le iniziative messe in campo negli ultimi mesi a favore del comparto agricolo. Prenderanno parte all’incontro i vertici del Psi locale: il deputato regionale Nino Oddo, il segretario e il vice segretario della provincia di Trapani Vita Barbera e Cathy Marino. Interverranno, inoltre, l’assessore alle politiche agricole di Castelvetrano Paolo Calcara, componente del direttivo provinciale della CIA , l’Enologo Leonardo Peralta, segretario regionale dell’’Assoenologi,  l’Enologo Leonardo Urso della Cantina Sociale Petrosino.

[share title=”Condividi su:” socials=”facebook, twitter, google, bookmark” class=”” ]

Dichiarazione di voto 23 aprile 2015: Pastorelli (PSI) su mozione Carta di Milano (VIDEO)

Dichiarazione di voto 23 aprile 2015: Pastorelli (PSI) su mozione Carta di Milano (VIDEO)

“La mozione che ci accingiamo a votare oggi costituisce un importante momento di indirizzo della Camera nei confronti del Governo, il quale sarà a breve chiamato ad aderire per l’Italia alla Carta di Milano. Personalmente ho sempre creduto nell’importanza che l’agricoltura, specie quella di tipo ecosostenibile, ricopre per le sorti del nostro pianeta e dell’umanità e sono felice che questa convinzione abbia oggi trovato un’autorevole conferma nel progetto della Carta di Milano”. Così Oreste Pastorelli, deputato del Psi e membro della commissione Ambiente, nel corso delle dichiarazioni di voto sulla mozione di maggioranza, sottoscritta dalla componente socialista, concernente iniziative in merito alla Carta di Milano.

“C’è, infatti, un grande bisogno di nuove politiche globali, sovranazionali e nazionali – aggiunge – in tema di cibo, di educazione alimentare ed ambientale, di agricoltura come volano di una nuova economia, solidale e attenta alle esigenze del tessuto sociale nel quale opera. Finalmente appare chiaro a tutti che dal successo e dalla serietà di queste politiche dipende il futuro dell’uomo e del mondo, e in questo dibattito l’Italia, ospitando l’Expo, si accinge a ricoprire un ruolo centrale, rispetto al quale non possiamo farci trovare culturalmente e politicamente impreparati”.

“Rilevo, poi, con soddisfazione come molti degli impegni richiesti al Governo con la presente mozione coincidano con altrettante politiche per le quali io e tutta la componente socialista ci siamo battuti in questa legislatura: dalla lotta agli sprechi alimentari alla implementazione delle esperienze di agricoltura sociale, sino allo sviluppo di modelli di azienda agricola ecosostenibili. In questo quadro, aggiungo peraltro che resta fondamentale puntare sui giovani, sui giovani agricoltori, su questa nuova generazione preparata ed entusiasta; per questo sono necessarie, accanto a dichiarazioni solenni come la Carta di Milano, delle misure di sostegno specifiche per le nuove generazioni perché i loro sforzi imprenditoriali in agricoltura producano risultati durevoli nel tempo”.

“La mozione presentata dagli onorevoli colleghi Speranza ed altri, rispetto alla quale la componente socialista esprime voto favorevole, costituisce, quindi, un ottimo mezzo per cominciare a riflettere a livello nazionale su temi di portata globale quale è quello del cibo, la cui soluzione non può non passare attraverso il riconoscimento del valore strategico della green economy” conclude il parlamentare del Psi.

[share title=”Condividi su:” socials=”facebook, twitter, google, bookmark” class=”” ]

Carta di Milano: Pastorelli (PSI), fondamentale per sorti pianeta

Carta di Milano: Pastorelli (PSI), fondamentale per sorti pianeta

Roma, 23 aprile 2015 – “L’importanza che l’agricoltura ricopre per le sorti del nostro pianeta trova un’autorevole conferma nel progetto della Carta di Milano. C’è, infatti, un grande bisogno di moderne politiche globali in tema di cibo, di educazione alimentare e di agricoltura come volano di una nuova economia. In questo senso l’Italia, ospitando l’Expo, si accinge a ricoprire un ruolo centrale, rispetto al quale non possiamo farci trovare culturalmente e politicamente impreparati. Con soddisfazione rilevo, poi, come temi cari ai socialisti coincidano con molti impegni richiesti al governo con la presente mozione: dalla lotta agli sprechi alimentari alla implementazione delle esperienze di agricoltura sociale, sino allo sviluppo di modelli ecosostenibili di azienda agricola. Resta fondamentale, inoltre, puntare sui giovani. Per le nuove generazioni, oltre alla Carta di Milano, sono necessarie delle misure di sostegno specifiche, perché i loro sforzi imprenditoriali in agricoltura producano risultati durevoli nel tempo. Tale misura, quindi, rappresenta un ottimo mezzo per cominciare a riflettere su temi di portata globale quale è quello del cibo, la cui soluzione non può non passare attraverso il riconoscimento del valore strategico della green economy”. Così Oreste Pastorelli, deputato del Psi e membro della commissione Ambiente, nel corso delle dichiarazioni di voto sulla mozione di maggioranza, sottoscritta dalla componente socialista, concernente iniziative in merito alla Carta di Milano.

[share title=”Condividi su:” socials=”facebook, twitter, google, bookmark” class=”” ]

Rifiuti: Pastorelli (PSI), verificare impatto ambientale e sanitario discarica S. Leo

Rifiuti: Pastorelli (PSI), verificare impatto ambientale e sanitario discarica S. Leo

Roma, 17 aprile 2015  – “La notizia appresa dalla popolazione dell’Emilia Romagna, circa la creazione di una discarica di rifiuti speciali nel territorio di San Leo, ha suscitato grande sconcerto e una mobilitazione generale nella provincia di Rimini. Secondo i cittadini, il progetto potrebbe causare grosse ripercussioni sia dal punto di vista paesaggistico che ambientale. La realizzazione di una simile opera andrebbe a creare un grave danno per gli agricoltori e potrebbe influire drammaticamente sulla viabilità locale, poiché un numero imprecisato di camion percorrerebbe la strada leontina causando problemi di traffico, oltre che di inquinamento. Senza contare il danno di immagine che può derivare dalla realizzazione dell’impianto, in quanto la discarica sarà ben visibile dai turisti. Non di minore entità, inoltre, sarebbe l’impatto ambientale nel sito di Pian della Selva che, anche dal punto di vista faunistico, avrebbe gravi ripercussioni. Per tutti questi motivi ho chiesto al ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, di sapere quali iniziative ha intenzione di assumere affinché siano valutati tutti gli aspetti inerenti le caratteristiche ambientali, morfologiche, sanitarie ed economiche che contraddistinguono tale opera al fine di salvaguardare un patrimonio monumentale e artistico tra i piu’ singolari d’ Italia”. Così Oreste Pastorelli, deputato del Psi, nell’interrogazione presentata al ministero dell’Ambiente. Il testo è stato sottoscritto dai deputati Pia Locatelli e Marco Di Lello.

[share title=”Condividi su:” socials=”facebook, twitter, google, bookmark” class=”” ]

Pdl veicoli elettrici: Pastorelli (PSI) a Libero, obiettivo ecosostenibilità (VIDEO)

Pdl veicoli elettrici: Pastorelli (PSI) a Libero, obiettivo ecosostenibilità (VIDEO)

Roma, 15 aprile 2015 – “L’intenzione del governo e del Parlamento è quella di andare nella direzione della ecosostenibilità. Con questa proposta di legge, quindi, siamo in linea con la prospettiva italiana ed internazionale”. Lo afferma a LiberoTv Oreste Pastorelli, deputato del Psi e membro della commissione Ambiente, a margine del convegno di presentazione della proposta di legge (promossa da FareAmbiente e UriTaxi) che prevede una serie di incentivi fiscali sull’acquisto di auto elettriche adibite al trasporto pubblico. GUARDA  IL VIDEO

GUARDA IL SERVIZIO DEL TG1 (min. 6.25)

[share title=”Condividi su:” socials=”facebook, twitter, google, bookmark” class=”” ]

Green economy: Pastorelli (PSI) presenta pdl realizzazione e diffusione veicoli pubblici elettrici

Green economy: Pastorelli (PSI) presenta pdl realizzazione e diffusione veicoli pubblici elettrici

Roma, 9 aprile 2015 – “L’inquinamento nelle grandi metropoli italiane ha da tempo superato i livelli di guardia. Sono circa 5 mila le morti annue causate dagli scarichi delle automobili. Un intervento, rapido e incisivo, per la riduzione degli agenti inquinanti non è più rinviabile. Per questo ho presentato una proposta di legge recante disposizioni per la realizzazione di reti infrastrutturali a servizio dei veicoli alimentati ad energia elettrica, e di sostegno alla diffusione e l’utilizzo di tali mezzi per il trasporto pubblico”. Così Oreste Pastorelli, deputato del Psi e membro della commissione Ambiente, sulla pdl che verrà presentata alla stampa, in collaborazione con Fare Ambiente e Uritaxi, mercoledì 15 aprile a Roma, alle ore 10, presso la nuova Aula dei Gruppi Parlamentari alla Camera dei Deputati, via di Campo Marzio 78. “Il periodo di grave crisi economica – afferma il parlamentare socialista – ci impone di incentivare la diffusione dei veicoli ad emissioni zero, specie nel settore del trasporto leggero pubblico. È altresì indispensabile creare infrastrutture adeguate, favorendone l’acquisto con incentivi e importanti agevolazioni fiscali, affinché questo tipo di veicolo abbia adeguata espansione. Procedere alla realizzazione di una rete di rifornimento costituita da impianti standardizzati di ricarica veloce, così come avvenuto per i telefoni cellulari, è l’unico modo per portare il nostro paese al livello dei migliori al mondo in tema di green economy”, conclude Pastorelli.

[share title=”Condividi su:” socials=”facebook, twitter, google, bookmark” class=”” ]