Impianti Ghost: Pastorelli (PSI), tutelare gestori e Pmi

Impianti Ghost: Pastorelli (PSI), tutelare gestori e Pmi

Roma, 13 ottobre 2013 – “La liberalizzazione dei cosiddetti impianti ghost (impianti fantasma) non risolve i nodi relativi alla tutela dei livelli occupazionali, delle piccole e medie imprese, nonché della salute e dell’incolumità pubblica”. Questo il commento di Oreste Pastorelli, deputato Psi in merito alla disciplina contenuta nell’articolo 23 del testo dell’AC 1864-B (Adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea – legge europea 2013-bis), approvato recentemente dal Senato.

Lo scorso 1° ottobre l’esponente socialista ha presentato un’interrogazione parlamentare sulla disposizione che liberalizza l’insediamento delle apparecchiature self-service ovunque sul territorio, sia fuori dai centri abitati che nelle aree urbane. “In questo modo, inoltre, non si tengono in considerazione gli effetti negativi sulla ristrutturazione della rete carburanti. Vi deve essere la possibilità di deroga, qualora l’esecuzione di obblighi – adottati a livello europeo – provochi conseguenze gravi allo Stato membro” ha ammonito Pastorelli.

Province: Pastorelli (PSI), taglio può generare instabilità, attuare riforma complessiva ordinamento

Province: Pastorelli (PSI), taglio può generare instabilità, attuare riforma complessiva ordinamento

Venezia, 5 luglio 2013 – “Bisogna modificare l’intero assetto ordinamentale dello Stato che coinvolga tutti i livelli delle istituzioni, dal ‘basso verso l’alto’, quindi dalle Regioni, alle Province ai Comuni”. Lo ha detto Oreste Pastorelli, deputato del Psi, parlando in un incontro con i dirigenti locali del Psi del Veneto, dopo che il CDM ha stabilito che si procederà all’abolizione delle Province con ddl costituzionale. Read More

Alcatel-Lucent: Pastorelli (PSI), rischio cassa integrazione Mise convochi incontro

Alcatel-Lucent: Pastorelli (PSI), rischio cassa integrazione Mise convochi incontro

Roma, 4 luglio 2013 – Nonostante gli accordi dello scorso anno, Alcatel-Lucent ha dichiarato nuovi esuberi ‘strutturali’, per la maggior parte individuati a Rieti, dove rappresentano il 25% della forza lavoro lì impiegata. Il deputato socialista, Oreste Pastorelli, ha quindi chiesto al Mise di intervenire per limitare le conseguenze negative derivanti da un eventuale progetto di smantellamento, o forte ridimensionamento, delle attività dell’Alcatel-Lucent sul territorio di Rieti e di proporre ad Alcatel-Lucent – si legge nell’interrogazione di Pastorelli al Ministero dello Sviluppo Economico – un nuovo incontro per quando le scelte strategiche globali di quest’ultima”. Read More