Ambiente: Pastorelli (PSI), mettere in sicurezza le aree ad alto rischio ambientale

Ambiente: Pastorelli (PSI), mettere in sicurezza le aree ad alto rischio ambientale

Milazzo, 23 novembre 2014 – “Dopo la risposta data dal Ministero dell’Ambiente alla mia interrogazione, in seguito all’incendio avvenuto nella Raffineria Mediterranea di Milazzo, monitoreremo la revisione delle Autorizzazioni integrate ambientali (Aia) e le Ispezioni dell’Ispra – ha affermato Oreste Pastorelli, deputato socialista durante le conclusioni del convegno “Milazzo Green? Un futuro possibile”, moderato dalla Responsabile nazionale Psi del Terzo Settore, Barbara La Rosa – Se si può sognare una Milazzo rispettosa dell’ambiente, nonostante lo sviluppo industriale senza regole abbia messo in pericolo la salute dei cittadini? Le riconversioni in poli industriali “verdi” di Gela e Porto Marghera sono gli ultimi esempi che il cambiamento è possibile”.

“Il nostro territorio è stato messo a dura prova, ma i segnali che ci sta restituendo sono una campanello d’allarme perchè non si perda più tempo. Un decreto regionale del 2002 aveva già dichiarato la Valle del Mela, cui appartengono i comuni limitrofi a Milazzo, area ad alto rischio ambientale, ma nel 2014 la messa in sicurezza e il rilancio turistico e commerciale della zona – previsto dal provvedimento regionale – non è mai avvenuto – ha proseguito Pastorelli. “Le aziende devono adeguarsi alle norme europee e, in particolare, ai principi di precauzione, prevenzione e del “Chi inquina deve pagare”, per il rispetto dei nostri lavoratori, dei cittadini e dell’ambiente” – ha concluso l’esponente del Psi attivo in Parlamento sui temi ambientali.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>