Lucensis 2014: Pastorelli (PSI), Protezione Civile esempio di impegno e dedizione

Lucensis 2014: Pastorelli (PSI), Protezione Civile esempio di impegno e dedizione

Magliano Sabina, 27 marzo 2014 – “Gli uomini e le donne della Protezione Civile rappresentano la parte migliore del nostro Paese, l’essenza della cittadinanza che si mette a servizio dello Stato e della collettività. Un esempio di impegno e dedizione che ammiro e che ispira la mia attività politica. Per questo ho sentito il bisogno di essere presente durante l’esercitazione Lucensis 2014 tenutasi a Magliano Sabina: un’iniziativa che costituisce un momento centrale di organizzazione nella costante opera di prevenzione e di intervento che vede impegnati in prima fila i volontari della Protezione Civile”. Lo dichiara in una nota il deputato del Psi, Oreste Pastorelli.

“Da sempre mi sono occupato delle tematiche relative al territorio e all’ambiente e conosco da vicino le problematiche alle quali i volontari devono fare fronte: proprio su questi aspetti ho incentrato la mia azione parlamentare soprattutto per quanto riguarda iniziative volte al contrasto del dissesto idrogeologico”, conclude l’esponente socialista.

Dissesto idrogeologico: Pastorelli (PSI), bene Renzi ora misure concrete

Dissesto idrogeologico: Pastorelli (PSI), bene Renzi ora misure concrete

5 marzo 2014 – “Le parole del Presidente Renzi lasciano ben sperare. Il dissesto idrogeologico e’ un’emergenza che va affrontata subito”. Così’ il deputato socialista Oreste Pastorelli ha commentato le parole di Matteo Renzi. Incontrando i sindaci siracusani, l’esponente del PSI ha sottolineato come in Italia ci sia più di un miliardo di euro destinati al dissesto idrogeologico che non viene speso.

“E’ un segnale estremamente positivo che il governo si sia reso conto del problema che, come socialisti, segnaliamo da tempo”, continua Pastorelli. “Come membro della commissione Ambiente mi sono speso in tutte le sedi istituzionali e non per affrontare questa problematica che distrugge la prima ricchezza del nostro Paese, il territorio. Attendo ora – conclude – di valutare le misure che il governo vorrà predisporre”.