Festa Riformisti: Pastorelli (PSI), difendere l’ambiente per rilanciare l’economia

Festa Riformisti: Pastorelli (PSI), difendere l’ambiente per rilanciare l’economia

Carrara, 13 settembre 2014 – “Noi socialisti riteniamo che l’agricoltore debba avere la possibilità di intraprendere un’attività di natura sociale per lanciare l’economia del Paese”. Non ha dubbi l’onorevole socialista Oreste Pastorelli, intervenuto alla Festa dei Riformisti, in corso al CarraraFiere di Marina di Carrara, alla presenza del ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti.

“Nel decreto legge n.91/2014 è stata recepita la mia risoluzione sul cosiddetto “abbruciamento” degli scarti vegetali, ossia la possibilità di bruciare scarti vegetali, non nocivi, senza sostenere costi di smaltimento speciale” ha dichiarato Pastorelli. In merito al tema dell’agricoltura sociale, argomento trattato durante il dibattito, l’esponente socialista ha ricordato che il gruppo socialista – dall’inizio della legislatura in corso – ha proposto iniziative in merito, “con l’obiettivo di condurre l’Italia fuori da questa difficile situazione economica”.

Per quanto concerne l’educazione ambientale nelle scuole, sia il ministro che l’esponente socialista hanno ricordato che questa rappresenta una delle priorità del governo. Il recente decreto Terrevive – che prevede la vendita o l’affitto da parte dello Stato di circa 5.550 ettari di terreni agricoli pubblici ai giovani che vogliono diventare imprenditori agricoli – “rappresenta un’iniziativa concreta per permettere alle nuove e giovani generazioni di mettere in piedi un’attività agricola” ha concluso Pastorelli.