Green economy: Pastorelli (PSI) presenta pdl realizzazione e diffusione veicoli pubblici elettrici

Green economy: Pastorelli (PSI) presenta pdl realizzazione e diffusione veicoli pubblici elettrici

Roma, 9 aprile 2015 – “L’inquinamento nelle grandi metropoli italiane ha da tempo superato i livelli di guardia. Sono circa 5 mila le morti annue causate dagli scarichi delle automobili. Un intervento, rapido e incisivo, per la riduzione degli agenti inquinanti non è più rinviabile. Per questo ho presentato una proposta di legge recante disposizioni per la realizzazione di reti infrastrutturali a servizio dei veicoli alimentati ad energia elettrica, e di sostegno alla diffusione e l’utilizzo di tali mezzi per il trasporto pubblico”. Così Oreste Pastorelli, deputato del Psi e membro della commissione Ambiente, sulla pdl che verrà presentata alla stampa, in collaborazione con Fare Ambiente e Uritaxi, mercoledì 15 aprile a Roma, alle ore 10, presso la nuova Aula dei Gruppi Parlamentari alla Camera dei Deputati, via di Campo Marzio 78. “Il periodo di grave crisi economica – afferma il parlamentare socialista – ci impone di incentivare la diffusione dei veicoli ad emissioni zero, specie nel settore del trasporto leggero pubblico. È altresì indispensabile creare infrastrutture adeguate, favorendone l’acquisto con incentivi e importanti agevolazioni fiscali, affinché questo tipo di veicolo abbia adeguata espansione. Procedere alla realizzazione di una rete di rifornimento costituita da impianti standardizzati di ricarica veloce, così come avvenuto per i telefoni cellulari, è l’unico modo per portare il nostro paese al livello dei migliori al mondo in tema di green economy”, conclude Pastorelli.

[share title=”Condividi su:” socials=”facebook, twitter, google, bookmark” class=”” ]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>