Ilva: Pastorelli (PSI), verificare rifiuti sbarcati ad Augusta

Ilva: Pastorelli (PSI), verificare rifiuti sbarcati ad Augusta

Roma, 28 aprile 2015 -  “Migliaia di tonnellate di rifiuti tossici provenienti dall’Ilva, arrivati la settimana scorsa al porto di Augusta,  saranno presto smaltiti in una discarica a metà strada tra le località di Augusta e Melilli. I cittadini di questi territori, già fortemente compromessi dal punto di vista ambientale, hanno già espresso le loro preoccupazioni, così come le associazioni ambientaliste. Dopo un controllo a bordo della nave proveniente dall’acciaieria tarantina, le autorità portuali hanno consentito le operazioni di sbarco del materiale poiché ritenuto in regola. Tuttavia, secondo Legambiente Sicilia lo stoccaggio doveva essere preventivamente autorizzato dall’Arpa. Così come i rifiuti, trattandosi per la maggior parte di polveri di minerali e ossidi di ferro, dovevano essere trattati e trasportati con sistemi diversi, tutelando la salute degli addetti ai lavori con apposite protezioni. Per tali motivi chiedo al ministero dell’Ambiente quali iniziative urgenti abbia intenzione di assumere al fine di verificare la natura dei rifiuti che dovranno essere smaltiti e quali iniziative intenda adottare affinché siano rispettate tutte le norme ambientali e sanitarie”. Così Oreste Pastorelli, deputato del Psi e componente della commissione Ambiente, nell’interrogazione a risposta scritta presentata al dicastero presieduto da Gian Luca Galletti.

[share title=”Condividi su:” socials=”facebook, twitter, google, bookmark” class=”” ]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>