Impianti Ghost: Pastorelli (PSI), tutelare gestori e Pmi

Impianti Ghost: Pastorelli (PSI), tutelare gestori e Pmi

Roma, 13 ottobre 2013 – “La liberalizzazione dei cosiddetti impianti ghost (impianti fantasma) non risolve i nodi relativi alla tutela dei livelli occupazionali, delle piccole e medie imprese, nonché della salute e dell’incolumità pubblica”. Questo il commento di Oreste Pastorelli, deputato Psi in merito alla disciplina contenuta nell’articolo 23 del testo dell’AC 1864-B (Adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea – legge europea 2013-bis), approvato recentemente dal Senato.

Lo scorso 1° ottobre l’esponente socialista ha presentato un’interrogazione parlamentare sulla disposizione che liberalizza l’insediamento delle apparecchiature self-service ovunque sul territorio, sia fuori dai centri abitati che nelle aree urbane. “In questo modo, inoltre, non si tengono in considerazione gli effetti negativi sulla ristrutturazione della rete carburanti. Vi deve essere la possibilità di deroga, qualora l’esecuzione di obblighi – adottati a livello europeo – provochi conseguenze gravi allo Stato membro” ha ammonito Pastorelli.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>